Bambini e vacanze di Natale: 3 consigli per rimanere tutti più calmi e sereni

Verso i primi di dicembre, nei negozi, in giro per strada e anche nel salotto di casa, dovrebbe lampeggiare un grosso cartello con su scritto: “Attenzione. La capacità di tuo figlio di autoregolarsi si autodistruggerà tra 30 secondi”.

Scherzi a parte, siamo già nel pieno del martellamento mediatico per la corsa ai giocattoli, le pubblicità esplodono di dolciumi invitanti e presto Babbo Natale porterà tutti i regali che avevamo chiesto (forse anche di più…).

È tanta roba, tanto entusiasmo da gestire.

L’ansia dei preparativi la sentiamo anche noi, pervasi da una frenesia inarrestabile che ci fa muovere incessantemente in questi giorni – pur di riuscire a fare in tempo.

Ma i nostri bambini hanno una marcia in meno.

Stanno ancora imparando ad autoregolarsi: saper mantenere la calma sotto pressione o quando arriva l’onda di un’emozione intensa.

In questo periodo potremmo notare dei passi indietro: un aumento dell’ansia, delle crisi di pianto, un surplus di energia, una litigiosità maggiore.

Quindi, come puoi aiutare tuo figlio a gestire il caos delle vacanze?

AIUTARE IL BAMBINO AD AUTOREGOLARSI DURANTE LE VACANZE

Prima di minacciare di portargli via regali o di dirgli che Babbo Natale non passerà, a meno che non si metta in riga immediatamente, prova a riflettere su questi 3 punti.

  1. Diventa consapevole dei suoi bisogni. 

Di cosa ha bisogno tuo figlio per gestire bene i suoi sentimenti o i suoi comportamenti?

  • Potrebbe aver bisogno di maggiore comprensione se è più irrequieto durante il giorno.
  • Potrebbe aver bisogno di non sentirsi oppresso dai compiti assegnati.
  • Potrebbe aver bisogno di correre un po’ all’aria aperta prima di passare ore al chiuso per pranzi o cene di famiglia.
  • Potrebbe avere bisogno di cibo più sano.
  • Potrebbe avere bisogno di essere preparato in anticipo su ciò che succederà durante la visita alla semi-sconosciuta zia Mafalda, che vediamo solo una volta o due all’anno.
  • Potrebbe aver bisogno di decidere almeno in parte come vestirsi, anche se questo non rispecchia le tue aspettative per la foto di rito su…Instagram.

2. Aumenta la connessione con lui. 

Come potete trascorrere del tempo speciale insieme?

  • Passate 10 minuti a giocare prima di partire per un pranzo o una cena.
  • Datevi qualche abbraccio in più durante il giorno.
  • Date la priorità alle coccole prima di dormire.
  • Cantate insieme per il puro piacere di farlo.
  • Fate insieme una cosa gentile per qualcun altro.

3. Concedigli più pazienza, partendo da te. 

Di cosa hai bisogno TU per aiutare tuo figlio in questo periodo dell’anno, così carico di emozioni e tensioni?

  • Abbassa le aspettative.
  • Per una volta, chiedi aiuto.
  • Impara a dire “no” quando non puoi caricarti di un altro impegno.
  • Non rinunciare a 15 minuti solo per te ogni giorno.
  • Se non è importante, lascia andare.
0 Comments

Leave a Comment